Grecia Alberghi: Grecia, isole greche, viaggio

Corfu Storia



Scegliere una destinazione




Corfu Storia, Grecia: Informazioni sulla storia di Corfu, Ioniche

 

 

Corfù fu chiamata Kerkira in greco e deve il suo nome alla mitologia, dalla derivazione del nome della ninfa Korkira, che era la figlia del Dio Fiume, Esopo.
Corfu Storia:  Di più sulle isole Ioniche,Corfu ha una ricca storia
Secondo la mitologia, Poseidone , dio del mare si innamorò della ninfa Korkira, la rapì e la portò sull’ isola ; sin da allora, l’isola prese il nome della ninfa.
 

I Romani poterono usare il porto e le navi della città.

Dopo la caduta dell’ impero Romano essa fu divisa in impero ovest e est;l’ ultimo divenne l’ impero bizantino di cui faceva parte l’ isola di Corfù.
 
Nel 1799 la flotta alleata dei Turchi, dei Russi e degli Inglesi sbarcarono sull’isola di Corfú.

Lo stato Ionico fu fondato da Costantinopoli, allo scopo di creare una repubblica di sette isole, ma questo tentativo fallì e, nel 1807, Corfù tornò sotto la dominazione francese.
 

Gli scavi archeologici hanno provato che l’ isola era abitata sin dall’ era paleolitica (VII o-IV o secolo a.C.) e che durante questo periodo Corfù era un importante centro commerciale, i cui abitanti erano i Fenici. Gli abitanti di Eretria da Evia, furono i primi abitanti greci dell’ isola, spostandosi lì durante l’VIII o secolo; essi furono seguiti da un gruppo di rifugiati da Corinto che fondarono una colonia su Corfù.
La città dell’ isola che era anche il capoluogo, commerciava con tutte le altre città del mare Adriatico, fondando un importante centro commerciale, una forte potenza navale, un’ importante città coloniale e prendendo poi l’indipendenza da Corinto; sin da allora, le due potenti città entrarono in competizione ed iniziarono molti conflitti tra di loro.

Corfù chiese aiuto agli Ateniesi, durante un’importante battaglia contro Corinto; l’ aiuto di Atene divenne una delle molte cause delle guerre del Peloponneso:

l’ alleanza tra la città di Corfù e Atene durò un secolo, fino a quando i Macedoni (sotto il dominio di Filippo II) vinsero un’ importante battaglia nel 338 a.C., conquistarono Corfù e la misero sotto la loro protezione.Dal 300 a. C., Corfù fu poi attaccata e conquistata dagli Spartani, dagi Illiri e dai Romani che si insediarono sull’ isola dal 229 a.C. al 337 d.C. Durante il periodo Romano all’ isola fu permesso di mantenere una parte di autonomia e in cambio.
 

Durante il periodo bizantino, che è durato fino al 1267 D.C., Corfù subiva regolarmente razzie da parte dei pirati e attachi dai Barbari, Gotti o Saraceni.


Allora Corfù passò sotto il dominio Normano, seguito da quello Veneziano.

Nel 1267, Carlo d’Angò re Francese della Sicilia conquistò l’isola e cercò di sostituire la religione Ortodossa con la Catolica.

Gli Ortodossi Cristiani furono perseguitati e tutta la chiesa si convertì alle chiese cattoliche.

Ma lo sforzo della conversione fu vano e Corfù torno sotto il dominio Veneziano nel 1386.Corfù rimase sotto il dominio dei Veneziani dal 1386 al 1797 mentre il resto della Grecia era sotto il dominio Romano. Durante il periodo Veneziano l’isola soffrì dei molti attachi dei pirati. Essa aveva un’ organizzazione feudale, essendo divisa in 3 classi: i nobili, la borghesia, e il popolo.
Molte insurrezioni avvenivano per lo sfruttamento da parte dei nobili: ma queste insurrezioni venivano severamente represse.
Napoleone Bonaparte conquistò Venezia e, nel 1799 diventò parte dell’ impero Francese: Napoleone arrivò come un liberatore e pubblicamente segnato nel “Libro d’Oro”, che era il libro che custodiva le gesta dei nobili.
 

Quello che seguì fu un periodo di prosperità con un miglioramento agricolo e sociale; fu allora che fu fondata l’ Accademia Ionica che organizzava i servizi pubblici e la costruzione delle scuole.


Nello stesso tempo, gli Inglesi cominciarono a occupare le isole Ioniche, raggiunsero Corfù nel 1815 e la sottomisero. L’occupazione inglese divenne ufficiale con il trattato di Parigi, nel 1815.

Il periodo della dominazione Inglese fu un periodo prospero, per Corfù perchè la lingua greca divenne ufficiale, furono costruite nuove strade, l’ isola fu rifornita di acqua così come fu fondata la legge sull’ istruzione e la prima università greca nel 1824.


Inoltre Corfù non fu mai sotto la dominazione turca, i suoi abitanti aiutarono economicamente il resto della Grecia che era sotto il dominio ottomano, aiutandoli a preparare e a realizzare la rivoluzione greca.
Il 21 maggio 1864, la isole ioniche (gruppo di cui Corfù fa parte) diventò finalmente parte dello stato greco.
Nel XX o secolo, Corfù partecipò con il resto della Grecia, alle due guerre mondiali e soffrì dei grossi danni: l’Accademia Ionica, la Libreria e il Teatro Municipale furono bruciati e totalmente distrutti.
         
   
  Grecia > Ioniche > Corfu Grecia > Corfu Storia pagina in alto
 
: Creation and Copyright by GREEKA & Photography by 360.GR