Grecia Alberghi: Grecia, isole greche, viaggio

Tinos Storia



Scegliere una destinazionee




Tinos Storia, Grecia: Informazioni sulla storia di Tinos, Cicladi

 

 

Durante líantichita, Tino era chiamata Ofiussa (ofis=serpente) a causa della quantita di serpenti che brulicavano sullíisola, e Ydroussa (hidor=acqua) a causa della sua abbondanza dí acqua.Secondo la mitologia, Poseidone, protettore dellí isola, ne caccio via i serpenti dallí isola, per questo, il suo culto divenne molto importante e gli fu dedicato un importante tempio
(a Kionia) .
 
tutti gli avvenimenti delle altre isole greche, ando sotto lí autorita di Filippo il Macedone, e dopo la morte di Alessandro il Grande, che succedette a suo padre, Tinos passo sotto lí influenza dei Ptolemei (successori di Alessandro il Grande).

Nel IIo secolo a.C., Tinos con tutte le isole e la Grecia continentale fu incorporata nellí impero romano.
 
Questo periodo veiene caratterizzato da una grande prosperita a causa della fioritura delle attivita navali, commerciali e industriali la vita quotidiana degli abitanti fu influenzata dallí estero e allí isola fu dato il soprannome di ďPiccola ParigiĒ.

Molti abitanti di Tinos andarono a stabilire attivita redditizie a Costantinopoli, Smirne, Alessandria e Trieste.
 

Tinos Storia:  Di piu sulle isole Cicladi,Tinos ha una ricca storia

Sempre dalla mitologia si sa che Tinos era la casa di Eolo il re dei venti.

I primi abitanti dellí isola furono probabilmente i fenici; intorno al 1000 a.C., lí isola fu abitata dagli Ioni.

Due tombe datate nel periodo miceneo sono state trovate nella zona di Kira Xeni, 50 siti archeologici con reperti del periodo geometrico fino al Vo secolo, come pure sono stati trovati reperti risalenti allí epoca della famiglia veneziana dei Ghizi, nella zona di Xoburgo.

Durante il VIo secolo a.C., Tinos fu conquistata da Eretria e durante le guerre persiane, lí isola cadde sotto la loro autorita nel 490 a.C., ma gli abitanti di Tinos rapidamente riconquistarono la loro liberta dopo la battaglia di Maratona.

Tinos divento membro dellí alleanza di Dilos, con un governo democratico e nel 386 a.C., lí isola divento autonoma.

La nuova indipendenza non ebbe il tempo di fiorire quando Tinos, seguendo
 

Durante lí epoca bizantina, gli abitanti si spostarono dalla citta vicino al mare nellí entroterra per meglio proteggersi dalle incursioni dei pirati, frequenti e devastanti in quel periodo di grande flagello per le isole greche.

Le poche cose che si conoscono durante lí era bizantina sono le epidemie, il grande terrore, lí insicurezza e declino per Tinos e per molte altre isole.

Nel 1207, Tinos fu conquistata dai veneziani come altre isole greche, ma lí occupazione dei veneziani duro piu a lungo delle altre isole cicladiche per il fatto che la famiglia veneziana dei Ghizi venne aiutata dagli abitanti, a respingere molte volte gli attacchi dei Turchi.

Questo apporto allí isola un lungo periodo di prosperita nellí agricoltura, nellí arte, industria ed altro. Come risultato, la transizione dellí occupazione veneziana a quella turca fu quasi senza conseguenze e lí isola godette di speciali privilegi, come il fatto che gli abitanti poterono indossare abiti locali e costruire le loro chiese e scuole.

Alla flotta turca fu vietato di avvicinarsi alle isole, Tinos si autogoverno e gli unici Turchi residenti sullí isola furono il governatore e il giudice i quali spesso mancavano.

Durante il periodo ottomano lí attuale capoluogo comincio a svilupparsi, concentrando attivita commerciali e navali.
 

Fino al 1821 Tinos fu la piu popolata isola delle Cicladi e la capitale economica del gruppo.

Tinos contribui allí insurrezione greca contro lí occupazione turca (erano piu di 20 gli abitanti dellí isola membri della rivoluzionaria ĒFiliki EteriaĒ) e divenne parte dellí attuale stato della Grecia nel 1830.

Dopo la liberazione, Tinos divento il centro religioso di tutti i greci.

Durante la seconda guerra mondiale, gli abitanti soffrirono per lí occupazione italiana e tedesca ma diedero un contributo alla resistenza contro gli oppressori.

 

 
  Grecia > Cicladi > Tinos Grecia > Tinos Storia pagina in alto
 
: Creation and Copyright by GREEKA & Photography by 360.GR